Archivi categoria: News

News dal monto dell’hi-tech e nei miei hobby

Skype for Business per Mac – Public Preview

Skype for Business per Mac è stato rilasciato in versione Public Preview da Microsoft.

Logo SFB

La Public Preview di Skype for Business per Mac è una versione “beta” che viene rilasciata su inviti previa registrazione sull’apposito sito www.skypepreview.com

Skype for Business annuncio

Annuncio di rilascio per la Public Preview di Skype for Business per Mac.

Questa mattina mi sento Beta Tester e da utente Mac ho dato il mio consenso per provare questa versione preliminare. Spero che arrivi preto l’invito per pensionare Lync 2013 che non ho mai amato … e che non ci siano troppi bug che me lo facciano rimpiangere.

Continuate a leggermi per scoprire come andrà a finire …

Ps: Ringrazio Simone SimSim per la puntuale newsletter.

DELL e Microsoft – errore nell’attivazione di Office 2016

Oggi provo un profondo odio per DELL e Microsoft dopo che mi hanno fatto “buttare” mezza giornata di installazione da un cliente per la mancata attivazione delle licenze OEM Microsoft Office 2016 Home & Business.

ComputerDELL

Notebook DELL pronti per l’installazione.

La sfiga ci vede benissimo

Sballo e accendo i 7 notebook DELL nuovi di pacca che avrei dovuto installare e consegnare nella giornata odierna. Ovviamente assieme ai computer trovo nelle scatole la licenza di Office 2016 OEM compresa nel mio ordine. Non mi resta altro che installare e configurare il tutto.

Premesso che trovo sui notebook preinstallato Office 2013 e le licenze che mi sono state recapitate sono di Office 2016, scopro sul campo che le licenze si possono tranquillamente convertire a patto di associarle ad un account Microsoft. Benissimo! Creo un account Microsoft intestato al cliente ma non riesco ad associargli nemmeno una licenza di Office. Credetemi, le ho provate tutte senza successo!

Nell’ordine:

  • Ho creato più di un account Microsoft. Non sono riuscito ad associare a nessun account le licenze di Office.
  • Mi sono procurato i file di installazione di Office 2016 e dopo aver rimosso il preinstallato Office 2013 l’ho sostituito con Office 2016. Arrivo al punto di attivazione / associazione account Microsoft ma nulla da fare.
  • Come ultima soluzione mi sono deciso a contattare prima Microsoft e poi DELL

Risultato?

Le licenze che DELL mi ha inviato risultano già associate a precedenti account Microsoft. Tale associazione è stata fatta prima ancora che io ricevessi i computer. Errore umano o del computer? Non è dato sapersi!

Microsoft si rifiuta di dissociare le licenze dal precedente proprietario perchè per loro sono il Signor Nessuno. DELL dalla sua mi ha spiegato che non sono il primo cliente (e a questo punto nemmeno l’ultimo) con questa problematica che li contatta in questi giorni e stanno aspettando il verdetto finale da mamma Microsoft.

Per ora sono in attesa che mi sostituiscano tutti i codici seriale OEM di Office 2016. Vi tengo aggiornati nella prossima puntata!!!

Morale della favola … Giornata buttata!

Arriva Google Play

Sommario: Google a sorpresa di tutti nelle ultime ore ha lanciato la sua nuova piattaforma chiamata Google Play.

Google Play ho riunito al suo interno l’Android Market, Google eBook Store, Google Music e Google Movies. Il tutto per fare concorrenza spitata al market di Apple.

Ovviamente in Italia e in altri paesi il servizio è disponibile in modo ancora limitato. Da noi in parole povere è l’Android Market che da oggi si chiamerà Google Play. Viceversa per i fortunati abitanti degli States il servizio è stato lanciato a tutto tondo e sul portale è possibile acquistare praticamente di tutto … con forti promozioni nei giorni di lancio.

Va bene … come al solito ci tocca aspettare perchè Google finisce sempre per fare le cose a metà!

 

Tablet ed e-Book reader – ora di passare completamente digitale?

Sommario: una riflessione sull’editoria digitale e la possibilità di abbandonare la carta.

La scorsa settimana giravo per Milano con uno zaino dal peso e dal volume troppo elevato. La causa? Un libro da 900 pagine che mi portavo dietro e la cui storia mi impediva di lasciarlo a casa. Tra un’attesa e l’altra di un tram o un treno mi sono domandato se davvero non fosse venuta l’ora di abbandonare la carta, facendo anche un favore all’ambiente oltre che a me stesso, passando al digitale.

Fino ad ora non mi sono posto il problema. Stimolato dalle novità tecnologiche ho cercanto quello che la gente prima di me a passato e descritto su blog e social network. Continua a leggere

Microsoft Office per iPad – forse …

Microsoft stà pianificando di lanciare la sua famosa e utilizzata suitte da ufficio come app per iPad.

Microsoft Office è la suitte da ufficio più utilizzata nel mondo business e non solo, con milioni di utilizzatori (quasi l’80% del totale). L’iPad di contro è il table più venduto. Purtroppo però i due mondi non si sono incotrati e ancora manca all’appello una versione di Office per iPad. Molti utenti si sono domandati come mai visti i numeri e la posta in gioco.Qualcosa si stia muovendo per il nuovo anno. In un articolo apparso sulla rivista The Daily sembra che Microsoft stià lavorando per lanciare nel 2012 una versione di Office compatibile a pieno con Mac OSX Lion e una con iPad. In entrambi i casi è dato per scontata la piena compatibilità con il mondo Cloud targato Microsoft e Office 365. Continua a leggere

Qualcuno ha visto in giro un Chromebook?

Navigavo tra le news e mi capito di leggere questo articolo sulla riduzione dei costi aull’acquisto di un Chromebook.

Un Chromebook di Samsung

Tra me e me mi sono domandato:

Dany, quando è stata l’ultima volta che ne hai visto uno?

Praticamnete non ne ho mai visti (forse uno esposto in un centro commerciale)!
Non so se è la realta del mercato italiano o è una tecnologia e un modo di utilizzo ancora troppo prematuro, resta il fatto che i Chromebook non hanno attecchito (almeno in italia) come Google si sarebbe aspettato.
Si parla tanto di cloud computing e tecnologie cloud ma siamo realmente pronti ad utilizzarli? Le uniche tecnologie cloud che per il momento vengono sfruttate sono gli storage online e le e-mail come Gmail. Un po di Google Docs per la modifica di documenti e poco altro.
Apple rilascia iCloud ma per il momento oltre che storage online e backup/sincronia dei dati tra dispositivi della stessa Apple non mi sembra che faccia altro.
Insomma, di Cloud si parla davvero tante ma di realtá e utenti totalmente cloud ancora non se ne vedono.
La gente usa ancora il suo bel notebook con i dati su hard disk e sistema operarivo totalmente offline e si trova benone! Male che vada, se proprio gli va di sfiga non vede la mail perchè non ha connettività internet ma i dati ci sono … e alla fine forse è  questa la cosa che davvero importa.

Buon cloud computing …

Apple richiama iPod Nano di prima generazione

Quando ho letto la mail non ci volevo credere! Apple mi comunicava che a causa di un problema riscontrato sulla batteria di iPod Nano (prima generazione), era consigliabile che smettessi di usarlo e avviassi la procedura di sostituzione.

Beh, ho pensato: “Grande Apple, questa è serietà” visto che l’iPod nano in oggetto è stato costruito nel lontano 2005.

Se doveste anche voi aver bisogno questo è il testo della mail:

E qui il link per avviare la procedura di sostituzione: Link