Quanto pesano i contenuti in streaming?

Mobilità è una delle parole che sempre più spesso sentiamo in TV, per radio o leggiamo su internet.

Mobilità è avere dispositivi sempre più piccoli che ci diano accesso alle informazioni ovunque noi siamo. Mobilità è soprattutto Internet!

streaming

La scommessa degli operatori di rete mobile negli ultimi anni è offrire la miglior connettività internet senza fili al prezzo più competitivo. Sei su una pista da sci e l’amministratore delegato ti manda una mail Urgente … no problem! Puoi consultarla dal tuo cellulare senza problemi.

Tutto questo però ha un prezzo! E l’utente deve essere scaltro. Nessuno regala niente! ….

Internet mobile è qualcosa di meraviglioso ma bisogna stare molto attenti. Tutti gli operatori telefonici mettono dei vincoli ai loro piani tariffari. Chi applica tariffe a consumo e chi a tempo.

Tariffe a tempo

Le tariffe a tempo sono quelle, dal mio punto di vista, meno problematiche. Hai 100 ore al mese di traffico? Regolati di conseguenza. Se lasci acceso il pc tutto il giorno avrei consumato 24 ore. Semplice vero? E non hai problemi di cosa guardi!

Tariffe a consumo o volume

Le tariffe a consumo o volume sono mooolto più insidiose! Molti operatori ti offrono 2GB di dati al mese, altri 1, altri ancora 4, chi sul cellulare, chi su pc e terminale, ecc

Una vera jungla!

E non tutti sanno che il pericolo maggiore viene proprio dai contenuti ed è su questo punto che vorrei fermare la vostra attenzione.

2GB di traffico internet vi sembrano tanti? Beh, non lo sono. soprattutto considerando che le velocità di download di contenuti aumentano e si tende a scaricare file sempre più pesanti.

Alcune persone si sono trovate bollette telefoniche molto alte e alla domanda “Ma cosa hai scaricato?” la loro risposta è stata: Niente, ho visto solo alcuni video su Youtube! … poi magari avevano anche eMule sul pc ma questa è un’altra storia.

Il pericolo streaming

Che cos’è lo streaming? E cosa altrettanto importante il bitrate?

Per entrambe le definizioni vi rimando a a Wikipedia ma vi basti sapere che il bitrate e la quantità di dati che possono venir trasferirti attraverso una connessione in un dato periodo.

Vi piacciono i video di Youtube o la musica sentita via internet delle stazioni radio? Ecco una bella tabella riepilogativa:

tabella bitrate

Fonte: Wikipedia

Cosa significano tutti questi numeri? Semplicemente che un video a media risoluzione visto sul nostro pc o cellulare in pochi minuti può consumare molto del nostro busket mensile.

Es: Un video con una risoluzione media di 640×360 avrà un bitrate di 0,5Mbit al secondo …. in soldoni circa 3,75 MByte al minuto.

Dividete il vostro monte dati mensile per questo numero e otterrete … qualche ora … non di più!

Vi sembra poco? Lasciate aperta una stazione radio per tutto il pomeriggio attraverso una connect card (cosa che molti fanno per passare il tempo) e vedrete quanto vi rimarrà a fine giornata del vostro monte dati mensile!

Sono stato abbastanza chiaro? ;-P

2 pensieri su “Quanto pesano i contenuti in streaming?

Lascia un commento