Ripristinare un backup di iPhone tramite Time Machine

In questi giorni di fervida attesa per l’uscita del nuovo iPhone di casa Apple e per il lancio della nuova release di iOS mi è venuta la malsana idea di prepararmi al peggio.

L’altra sera ero rilassato sul divano creando alcune playlist musicali su iTunes  e mi è entrato in testa un pensiero: “Cosa succede se un aggiornamento di iPhone dovesse andare male e sincronizzandosi con iTunes mi rovina il backup? Posso recuperare un vecchio backup di iPhone su Time Machine? “

time-machine-mac

La risposta è si! E continuando a leggere questa guida scoprirai come fare. La guida è riservata ai possessori di Mac e iPhone. Il connubio tecnologico perfetto. Leggi tutto “Ripristinare un backup di iPhone tramite Time Machine”

Come richiedere rimborso di app, musica e giochi in Apple App Store

Articolo scritto in collaborazione con Daniele di Tecnico Vincente – Assistenza computer Roma

app-store-logo

Forse ancora in molti non sanno che da poco meno di un anno, Apple ha modificato i termini e le condizioni dei suoi store permettendo ora agli utenti di richiedere velocemente il rimborso di un acquisto effettuato da iOS o OSX se non soddisfatti. Finalmente una buona notizia per tutti gli Apple fan che si sentono ora molto più tutelati. Il tutto in risposta ad una norma comunitaria riguardante gli acquisti di contenuti digitali fortemente voluta dall’Unione Europea.

Quante volte vi sarà capitato di fare un click di troppo e far partire inavvertitamente il download o peggio, aver acquistato un’app o un gioco che una volta installato non prometteva quanto scritto nella sua descrizione? Da oggi le cose son cambiate e senza troppe spiegazioni è finalmente possibile richiedere il rimborso, entro 14 giorni dall’invio della fattura da parte di Apple, di tutti gli acquisti effettuati sull’App Store o iTunes Store. Sono quindi rimborsabili tutti i giochi acquistati così come le app, canzoni o album film ed infine i libri.

Ad oggi, la situazione sembra ancora più vantaggiosa in quanto una volta ricevuto l’accredito, l’app non sarà eliminata anzi, rimarrà installata sul proprio dispositivo ed in caso di servizi premium, questi non verranno disabilitati. Non è chiaro se questo “bug” sarà in futuro risolto ma come si dice “finché dura…”! Leggi tutto “Come richiedere rimborso di app, musica e giochi in Apple App Store”

Come creare una nuova libreria di Foto per Mac

Potrebbe capitarvi di dover riorganizzare il vostro archivio fotografico gestito con Foto (ex iPhoto) per Mac e di voler creare una nuova libreria.

Photos-App-IconI motivi di questa riorganizzazione possono essere diversi: nel mio caso l’esigenza è nata  dal fatto che Foto gestisce la libreria delle immagini come un grosso database cresciuto fino a raggiungere dimensioni troppo ingombranti. Magari nel vostro volete suddividere le foto che utilizzate per lavoro da quelle personali oppure, più semplicemente, creare un archivio di foto ex novo perchè il vecchio non vi piace come l’avete organizzato. Motivazioni diverse che giustificano la crezione di una nuova libreria di Foto. Leggi tutto “Come creare una nuova libreria di Foto per Mac”

10 cose che potete fare con le cuffie del vostro iPhone

Certamente con le cuffie dell’iPhone ci posso ascoltare la musica, possono servire da rompicapo se le getto in una tasca senza particolare accortezza. Ma poi? Che altro ci posso fare?  E se vi dicessi che grazie a quei semplici 3 tasti (Play, Volume +, Volume -) presenti sulle cuffie potete evitare di estrarre il cellulare ogni 3 secondi?

Earpods
Fig.1: Auricolari Apple Earpods

10 cose che potete fare con le cuffie del vostro iPhone (in ordine di utilità)

  1. Parlare tenendo il telefono in tasca: si sa che le telefonate tra fidanzati, mogli, mariti, amanti (e chi più ne ha più ne metta) possono essere molto lunghe e il vostro braccio inizierà a cedere e il vostro orecchio andrà in escandescenza. Avete mai provato ad attaccare i vostri auricolari all’iPhone e parlare comodamente mettendo il telefono in tasca? Seppure banale, i vostri auricolari hanno un microfono integrato!
  2. Alzare il volume: con i due tasti laterali (Volume + e Volume –) potete alzare o abbassare il volume di una telefonata o della canzone che state ascoltando. Si lo so che queste prime due funzioni le sapevate già e potevo evitare di scriverle, ma dovevo arrivare a 10. Se cerchi su Google tutti scrivono “le 8 funzioni”, io volevo diversificarmi dalla massa!
  3. Rispondere e terminare una chiamata: toccate il tasto centrale quando ricevete una chiamata per rispondere o per riagganciare.
  4. Riprodurre e mettere in pausa la musica: toccando il tasto centrale una volta potete iniziare ad ascoltare una canzone, metterla in pausa o riprenderne l’ascolto.
  5. Passare al brano precedente o successivo: se la canzone che state ascoltando vi annoia potete mandarla avanti premendo due volte il tasto centrale. Se invece volete riascoltarla, premete tre volte il tasto centrale velocemente.
  6. Avanzamento/riavvolgimento di un brano: molto simile alla funzione 5. Per l’avanzamento rapido tenete premuto sul secondo tocco, per il riavvolgimento rapido invece, tenete premuto sul terzo tocco.
  7. Scattare una foto: se siete all’interno dell’app Fotocamera (funziona solo con quest’app) potete scattare una foto premendo il tasto “Volume +” dei vostri auricolari.
  8. Parlare con Siri: se vi sentite soli e volete parlare con la vostra assistente personale, tenete premuto il pulsante centrale per chiamarla. Siri potrà fare molto per voi senza farvi tirare fuori il cellulare dalla tasca. “Siri chiama Paolo Rossi!”, “Manda un messaggio a Gloria!”, ecc.
  9. Ignorare una chiamata in arrivo: uno scocciatore sta interrompendo l’ascolto del vostro brano preferito? Tenete premuto il tasto centrale per un paio di secondi e poi rilasciatelo. Sentirete due segnali acustici quando è stato disconnessa la chiamata.
  10. Passare da una chiamata ad un’altra: siete impegnati in una chiamata e ne ricevete una nuova? Premete il tasto centrale una volta per rispondere. Ripremetelo per due secondi per attaccare questa seconda chiamata, riprendendo così la prima. Non do garanzie sulla numero 10. È l’unica funzione che non ho mai provato di persona.

Oggi mi sento fortunato #MacBookDay

Oggi installazione di Windows 10 su Macbook (Retina Early 2015). Purtroppo non a tutti piace OSX e c’è chi preferisce Windows. Sono a favore della libertà di scelta e opinione.

20151119_083324262_iOS
Fig.1: Da sinistra MacBook e MacBook Pro

Attenzione ai driver audio Realtek

La sfortuna ci ha visto ancora una volta. Devo ammettere che l’installazione di Windows 10 su MacBook Early 2015 non è stata del tutto indolore a causa del driver audio Realtek che è risultato incompatibile con la built di Windows 10 che utilizzavo.
L’installazione dei driver Boot Camp si è inchiodata diverse volte proprio sulla scheda audio nonostante la release utilizzata fosse la 6 dichiarata compatibile sia con Windows 10 che con MacBook Early 2015.
Dopo varie peripezie ho provato a rimuovere dal supporto contenente driver e Boot Camp la cartella Realtek. Magia! Ho rilanciato l’installazione e tutto è andato a buon fine.

 

Cose per cui un iPhone ti cambia la giornata – La Bolla

Difficile ammetterlo così velocemente visto che fino a settimana scorsa ero un felice possessore di Windows Phone, ma ci sono cose “banali” per cui un iPhone riesce a cambiarti la giornata.

Sabato giorno di grandi pulizie in casa Longhi. Il bagno era una giungla, la camera da letto con vestiti ovunque e la cucina una stalla. Mia madre si sarebbe incazzata vedendo quel macello fatto da un figlio degenere ma abita a distanza di sicurezza, in compenso c’è La Pasqui (fidanzata) che per i correttivi è il Top. Non potevo più posticipare quest’attività! Giornata di mazza e ramazza.

Tra le cose da sistemare che sono accatastate in attesa che la magia intervenga c’era un quadro con le nostre foto. Decido che la magia è solo nei libri di Harry Potter e che usare chiodi e martello non provoca allergia ne spossatezza fisica.

Il quadro è lungo e necessita ben due chiodi. Un lavoro immane! Fisso il primo e stò per mettere il secondo quando interviene La Pasqui: “a me sembra storto!“.

Come trasformare l’iPhone in una Bolla

Ma io non ho una bolla.” rispondo! Ma poi un flash … “ma io ho un iPhone!“. Costa triliardi di dollari, farà anche da bolla! La  chiave è l’app preinstallata “Bussola” che oltre ad indicarti il nord in casa tua, funzione molto utile per trovare il bagno quando ti svegli la notte, trasforma l’iPhone in una bolla di precisione.

Bolla per iPhone
Fig.1: Usare l’iPhone come Bolla

Ecco una cosa per cui un iPhone ti cambia la giornata!

 

OS X El Capitan – Ready to go

Approfitto di questo periodo di stasi a casa per effettuare l’aggiornamento di OS X El Capitan rilasciato a tutti ufficialmente come  nella giornata di ieri.

Pronti? Via!

El Capitan

 

Modificare il file hosts di Mac OS X

File hosts?? Che cos’è??? Capita molto raramente di dover modificare a mano il file hosts presente in Mac OS X ma se dovesse capitarvi ecco una breve guida per farlo senza perdere troppo tempo.

host-image-01

Nota per i profani

Il file hosts è un file che viene utilizzato dal computer per il mapping “ip address – hostname”. Molto utile se volete dire al computer “Guarda che a questo indirizzo IP corrisponde questo nome pc”.

Come si modifica?

Posso dirvi che a mio parere la strada più veloce che ho trovato per modificare il file hosts è attraverso il Terminale. La scelta può essere considerata quasi obbligata essendo hosts un file di sistema protetto da scritture accidentali che necessita di privilegi root per per essere modificato.

Copiate ed incollate tranquillamente questi comandi nel vostro terminale:

cd /private/etc
sudo pico hosts
host-image-02
Finestra del terminale con i comandi appena descritti

Inserite ora l’indirizzo IP – hostname che volete forzare all’interno del file hosts attraverso l’editor testuale pico.

host-image-03
Editor testuale “Pico”

Finito! Salvate il file con la combinazione di comandi ctrl + X
host-image-04

Se volete approfondire cosa sia il file hosts poteteleggere queste note su Wiki

Come visualizzare le tavole di routing di Mac OS X da terminale

In questo breve articolo/promemoria per amanti del terminale e del networking vediamo come visualizzare le tavole di routing (Routing Tables) in Mac OS X.

Apriamo il terminale e digitiamo il comando:

netstat -nr

A video saranno restituite le tavole di routing presenti sul nostro Mac per il protocollo IPv4 e IPv6
Mac netstat

Per ulteriori opzioni disponibili per il comando netstat potete anche ricorrere al manuale con il comando:

man netstat

Il tutto ovviamente può essere fatto da interfaccia grafica anche grazie all’Utility Network (cercatela tramite Spotlight) … ma questa è tutta un’altra storia ;-P