Abilitare SNMP su Windows Server 2012 R2

Simple Network Management Protocol (SNMP) è un protocollo che consente la configurazione e il controllo di apparati connessi ad una rete. Avendo in un precedente articolo configurato Observium per monitorare gli apparati della rete che gestisco, ho provato ad attivare SNMP su Windows Server 2012 R2 per monitorarne lo stato di saluto.

Configurare SNMP su Windows Server 2012 R2

  1. Aprire Server Manager 
  2. Cliccare Manage > Add Roles and Features.
  3. Next > Next > Next fino alla sezione Features. 
  4. Selezionare SNMP Service e terminare l’installazione (fig.1 e 2)
    Fig.1

    Fig.2
  5. Per concludere la configurazione resta da configurare la Community nel servizio SNMP. Per farlo è sufficiente entrare nei Services e ricercare quello chiamato SNMP Service (fig.3).

    Fig.3
  6. Nel tab Security va creata una community (nome che volete) a cui assegnare permessi READ ONLY (fig.4) che sono necessari a Observium (nel mio caso)

    Fig.4
  7. Per motivi di sicurezza è anche opportuno configurare da dove accettare richieste SNMP (io in questo test ho messo “qualsiasi host”come in fig. 5).

    Fig.5

Finito. Ora potete monitorare il vostro server tramite protocollo SNMP.

Monitorare rete e server con Observium (su Ubuntu)

Tenere sotto controllo i parametri vistali di un rete è fondamentale. Observium è una comoda e pratica piattaforma di monitoraggio multi-device che trasforma un semplice computer nel grande fratello della tua infrastruttura. Voglio sapere quanto traffico passa da una porta dello switch? In che momento della giornata decine di utenti mi verranno a dire ‘La rete è lenta’? Su quale switch è collegato un particolare Mac-Address? Posso rispondere a queste domande interpellando Observium.

Non essendo una mago di Linux la mia esperienza va molto “a tentativi”. Tenta una volta, tenta la seconda e sono riuscito ad installare l’ultima versione di Observium su Ubuntu 16.04.

screen-capture-graf

 

Ma ora veniamo a noi. Istalliamo Observium su Ubuntu (non me ne vogliano i più esperti, sicuramente la guida è migliorabile e ogni suggerimento e ben accetto). Leggi tutto “Monitorare rete e server con Observium (su Ubuntu)”

Abilitare Network (PXE) Boot tramite USB-C e docking station su HP Elitebook Folio G1

Se sei arrivato in questo articolo è perchè la tua azienda ha effettuato un ordine di decine di fantastici notebook / ultrabook HP e devi installarli tutti nel minor tempo possibile sfruttando la tua rete. Peccato che i notebook hanno una sola porta USB-C e nessuna scheda di rete integrata (salvo quello della docking station che stai guardando con aria sconsolata)!

Ecco come abilitare la funzionalità di Network (PXE) boot del tuo nuovo HP (nel mio caso un HP Elitebook Folio G1).

Ovviamente devi connettere la docking station al connettore USB-C. Peccato che quest’ultimo nasce “protetto” e solo con Windows attivo puoi autorizzare i dispositivi che connetti ad essere riconosciuti. Per prima cosa rendiamo il sistema meno sicuro perchè la docking station deve essere risconosciuta subito! Leggi tutto “Abilitare Network (PXE) Boot tramite USB-C e docking station su HP Elitebook Folio G1”

Nuovo Tablet con monitor A4

Adoro prendere appunti con la nuova App “mano libera” del mio  Tablet A4 con display pure white.

Disegno rete Roma
Nuova App “mano libera” del Tablet A4
L’amico Lorenzo la chiamerebbe “il foglio del macellaio”.

FRITZ!Box LTE e Vodafone: autostrada nel cuore di Milano

Mi è passato tra le mani molto velocemente un router FRITZ!Box LTE. Perchè non fare qualche speedtest con una SIM Vodafone che giace addormentata nel mio cassetto per saggiarne le prestazioni nella zona centrale di Milano?

FRITZ!Box LTE
Figura 1

Favorevolmente stupito … 66Mbps in download e 25.64Mbps in upload non sono pochi per una SIM dati come dimostra il report di Figura 2.

Speed-Test
Figura 2

Test effettuati attraverso il sito www.speedtest.net

Modificare il file hosts di Mac OS X

File hosts?? Che cos’è??? Capita molto raramente di dover modificare a mano il file hosts presente in Mac OS X ma se dovesse capitarvi ecco una breve guida per farlo senza perdere troppo tempo.

host-image-01

Nota per i profani

Il file hosts è un file che viene utilizzato dal computer per il mapping “ip address – hostname”. Molto utile se volete dire al computer “Guarda che a questo indirizzo IP corrisponde questo nome pc”.

Come si modifica?

Posso dirvi che a mio parere la strada più veloce che ho trovato per modificare il file hosts è attraverso il Terminale. La scelta può essere considerata quasi obbligata essendo hosts un file di sistema protetto da scritture accidentali che necessita di privilegi root per per essere modificato.

Copiate ed incollate tranquillamente questi comandi nel vostro terminale:

cd /private/etc
sudo pico hosts
host-image-02
Finestra del terminale con i comandi appena descritti

Inserite ora l’indirizzo IP – hostname che volete forzare all’interno del file hosts attraverso l’editor testuale pico.

host-image-03
Editor testuale “Pico”

Finito! Salvate il file con la combinazione di comandi ctrl + X
host-image-04

Se volete approfondire cosa sia il file hosts poteteleggere queste note su Wiki

Misurare l’ampiezza di banda tra computer con Iperf

Questa sera vi voglio parlare di iperf, un tool gratuito per misurare l’ampiezza di banda disponibile tra computer (bandwidth).

Quante volte vi sarete chiesti, o magari qualcuno vi ha chiesto, quanto “veloce” potete copiare file dal pc al server e viceversa. Quanto è veloce la VPN che permette il collegamento remoto in azienda o l’ADSL dell’amministratore delegato. Leggi tutto “Misurare l’ampiezza di banda tra computer con Iperf”

Semplici ACL su switch HP Procurve

Oggi voglio postare un semplice studio di laboratorio in cui ho creato un’ACL (access control list) per limitare il traffico tra VLAN configurate in Layer 3 su switch HP Procurve.

Nel “pezzo” di configurazione che riporto sotto trovate due VLAN: ID 1 ed ID 135. Ognuna di esse ha una classe IP distinta. Il routing è abilitato sullo switch.

  • VLAN 1 – 10.39.135.0/24 accede a tutte le reti tranne alla VLAN 20.
  • VLAN 20 – 192.168.200.0/24 non accede alla VLAN 1 e non è accessibile da essa
  • eventuali altre VLAN

Leggi tutto “Semplici ACL su switch HP Procurve”

Creare un bridge tra Access Point Cisco – configurazione semplice

Eccomi di ritorno su questo blog. Purtroppo per interessanti impegni di lavoro non sono riuscito a scrivere nemmeno un articolo negli ultimi tempi ma spero di rifarmi presto. Tutte queste esperienze mi stanno arricchendo molto professionalmente e spero di condividere con voi alcune di queste nuove sperimentazioni.

Cominciamiamo da questo progetto che mi ha fatto toccare con mano un bridge effettuato tra Access Point “autonomous” Cisco.

Premetto che non mi sono inventato nulla ma ho seguito e personalizzato una semplice guida che ho trovato sul Tubo per creare la configurazione dei due Access Point. Il video originale lo trovate in fondo all’articolo.

In sintesi: ho due palazzi che devo collegare tra loro ma non posso effettuare il collegamento tramite cavo (ramo o fibra). La distanza tra i palazzi è di circa 500mt. La rete del primo palazzo (10.10.10.0/24) è quella in cui sono ubicati i server e le macchine di lavoro; la rete del secondo palazzo è solo un prolungamento della prima.Disegno Rete

Leggi tutto “Creare un bridge tra Access Point Cisco – configurazione semplice”

Si parte sempre dalle basi … Il TCP/IP

E’ proprio vero che per conoscere come si evolverà il futuro bisogna sempre partire dal passato. Una lettura leggera ;-P

“Tanto una volta che gli standard sono stati ratificati … !” cit. Alessandro Simonelli

Già … proprio vero!

Grazie BOSS!

Routing-TCPIP
Manuale Cisco – Routing TCP/IP. Data di pubblicazione 1998. Edizione digitale dal peso di 5Kg