Archivi tag: Microsoft Office

Skype for Business per Mac – Public Preview

Skype for Business per Mac è stato rilasciato in versione Public Preview da Microsoft.

Logo SFB

La Public Preview di Skype for Business per Mac è una versione “beta” che viene rilasciata su inviti previa registrazione sull’apposito sito www.skypepreview.com

Skype for Business annuncio

Annuncio di rilascio per la Public Preview di Skype for Business per Mac.

Questa mattina mi sento Beta Tester e da utente Mac ho dato il mio consenso per provare questa versione preliminare. Spero che arrivi preto l’invito per pensionare Lync 2013 che non ho mai amato … e che non ci siano troppi bug che me lo facciano rimpiangere.

Continuate a leggermi per scoprire come andrà a finire …

Ps: Ringrazio Simone SimSim per la puntuale newsletter.

Outlook – Come lasciare i messaggi in anteprima non letti

Microsoft Outlook è sicuramente il client di posta elettronica più famoso utilizzato in ambiente enterprise e per questo motivo l’utente, che abitualmente le utilizza per ore, tende a sviluppare riti e abitudini che gli permettono di organizzare al meglio le attività lavorative. Una delle più diffuse è sicuramente quella di lasciare non letti”, “in neretto” le e-mail a cui non si è dato seguito, pur magari avendole già lette.outlook-logo

Per fare questo viene abilitata (Outlook come impostazione predefinita la abilita al primo accesso) la finestra di anteprima dei messaggi che ha una controindicazione: se ci si sposta da un messaggio all’altro segna i messaggi come già letti. A molti questa cosa può risultare comoda, sempre per un discorso di abitudine come detto in precedenza, ad altri da sui nervi. Vediamo come modificarla a nostro piacimento.

Cara anteprima non leggermi la posta!

Modificare il comportamento del Riquadro di lettura, cosi si chiama la finestra di anteprima, quando si passa da un messaggio all’altro è molto semplice:

  1. Clicchiamo sulla scheda File come in Fig.1.

    01_Outlook

    Fig.1: Outlook – Menu file

  2. A seguire Opzioni Fig.2.

    02_Outlook

    Fig. 2: Opzioni

  3. Selezioniamo Posta e in Riquadri di Outlook clicchiamo Riquadro di lettura Fig.3.

    03_Outlook

    Fig.3: Riquadro di lettura

  4. Potremo a questo punto scegliere tra tre opzioni (vedi Fig.4). Scegliamo quella più adatta alle nostre abitudini. Io personalmente ho tolto la spunta da Segna messaggio come già letto alla modifica della selezione. In questo modo anche passando da un messaggio all’altro i messaggi resteranno non letti fintanto che non deciderò di aprirli con il doppio-click.
04_Outlook

Fig.4: Scelta delle diverse opzioni.

Microsoft ha sicuramente fatto un buon lavoto tenendo conto delle esigenze degli utenti che utilizzano tutti i giorni questa applicazione. Quella descritta in questo articoloè solo una delle tante che si possono modificare. Nelle opzioni del programma ne potete trovare anche molte altre.

Se volete che scriva un articolo su qualcosa in particolare non vi resta che laciare il vostro commento.
Buon lavoro!

Errore in Outlook – Codice XML non valido

Non c’è niente di meglio per iniziare bene la giornata di una bella “peronzola” come la chiama il mio collega. Accendi il pc, apri la posta che è configurata in Microsoft Outlook e … sorpresa!!!

"Impossibile avviare Microsoft Outlook. Impossibile aprire la finestra di Outlook. Impossibile caricare lavisualizzazione. Codice XML non valido"

Errore Outlook

Niente paura. Avete SOLO perso tutta la vostra posta!

Scherzo ovviamente. Con le istruzioni giuste il problema si risolve facilmente senza smaddonamenti. Vi basterà ricostruire a mano , riga per riga, le 2000 riga del file XML di configurazione di Outlook.

Chiudete la finestra di errore ed eseguite questo comando da Start –> Esegui

outlook.exe /resetnavpane

Finito.

PS: lo stesso errore può capitare in Outlook versione 2003, 2007, 2010.

Proteggere con password documenti Word ed Excel

Molto spesso per esigenze di privacy mi viene richiesto di proteggere documenti creati con Microsoft Word o Microsoft Excel utilizzando una password. L’utilizzo di una password garantisce che persone estranee non ne leggano o modifichino il contenuto.

Questa procedura, nelle sue funzioni base, è molto semplice. La cosa difficile sarà ricordarsi a distanza di mesi la password usata per proteggere il documento stesso! Quindi attenzione!!!
In Word, Excel ma più in generale nelle famiglia di programmi Microsoft Office, potete proteggere i documenti che create in due modi semplici: lettura e modifica.

  • La protezione di lettura impedirà a chi non conosce la password corretta di aprire il documento.
  • La protezione di modifica invece impedirà a chi non conosce la password corretta di modificare il documento.
  • Le protezioni possono essere implementate singolarmente o combinate.

Vediamo ora come procedere. In questa guida ho usato Word 2013 ma la procedura è simile anche per le altre versioni e in Excel. Continua a leggere

Microsoft Excel 2013 crash con VmWare Fusion su MacBook

Scrivo molto velocemente questo articolo per aiutare chi sta cercando una soluzione ai ripetuti crash di Microsoft Excel 2013 su macchina virtuale Windows 7 oppure Windows 8 eseguita in VmWare Fusion (versione 5 e 6).

La soluzione fortunatamente è più semplice del previsto … Continua a leggere

Rimuovere da Microsoft Office il plug-in Send to Bluetooth

bluetooth-logoDiversi utenti mi hanno segnalato un’improvvisa lentezza del computer ed instabilità delle applicazioni Microsoft Office con continui crash e messaggi di errori.

Nel mio caso specifico il problema sembra essere causato da un plug-in attivato nella suite Microsoft Office 2010 denominato “Send to Bluetooth“. Il plug-in si attiva quando viene creato l’accoppiamento bluetooth tra telefono e computer. Continua a leggere

Microsoft Outlook non apre i link presenti nelle e-mail

Errore-link-outlookOperazione annullata a causa delle restrizioni impostate sul computer. Contattare l’amministratore del sistema.

Ho sentito molti utenti lamentarsi di un messaggio di errore simile. Tale messaggio compare in Outlook all’apertura di un link presente in una e-mail ricevuta. A cosa è dovuto? Continua a leggere